Blog  30

La pianificazione strategica è un elemento di estrema rilevanza in azienda, essendo un processo con il quale si fissano gli obiettivi di un sistema (territoriale, aziendale, statale) e si indicano i mezzi, gli strumenti e le azioni per raggiungerli in una prospettiva di medio/lungo periodo.

Diversi sono gli strumenti utilizzati per pianificare strategicamente un’attività o una direzione; uno di quelli ritenuti maggiormente di interesse ed impiegati in Wonderlab in diversi progetti di Ricerca & Sviluppo è la c.d. SWOT Analysis, che mette in luce le potenzialità e le criticità di un’organizzazione o di un determinato contesto o settore e rappresenta un supporto utile per la definizione di politiche e strategie di intervento.

 

Avente origine in economia aziendale come strumento di supporto alla definizione di strategie, l’approccio è ormai largamente utilizzato per l’analisi del contesto, ma in alcuni casi è espressamente richiesto in fase di elaborazione (macroprogettazione), rappresentando uno strumento di pianificazione strategica per progetti o programmi. Nel tempo il suo utilizzo si è esteso in diversi ambiti, oltre che privati anche pubblici.

L’acronimo SWOT individua i quattro aspetti che costituiscono i “punti cardinali” del contesto di riferimento, considerati dal punto di vista della loro valenza (positiva o negativa), della loro condizione (attuale o potenziale) e della loro natura o provenienza (interna o esterna).

Uno degli elementi di valore dello strumento è la focalizzazione dell’attenzione sia sui fattori interni, che riguardano la situazione attuale dell’organizzazione, del territorio o del settore d’intervento, sia sui fattori esterni che potrebbero, soprattutto in futuro, avere un ruolo importante nella definizione di una strategia di intervento.

I fattori interni all’attore-chiave o al contesto d’intervento sono rappresentati da:

  • Punti di forza (Strenghts): fattori positivi interni all’organizzazione, al territorio o al settore d’intervento (competenze, risorse disponibili, ecc.);
  • Punti di debolezza (Weaknesses): fattori interni che possono interferire negativamente con la realizzazione della strategia.

 

I fattori esterni sono rappresentati da:

  • Opportunità (Opportunities): fattori positivi esistenti nel contesto che possono essere colti per supportare I’organizzazione, il territorio o il settore di intervento;
  • Minacce (Threats): fattori di rischio del contesto che rappresentano una minaccia per I’organizzazione, il territorio o il settore di intervento.

I fattori interni sono elementi controllabili e sui quali si può agire direttamente (utilizzando, ad esempio, le risorse e le competenze presenti per affrontare e risolvere i problemi derivanti dai punti di debolezza identificati).

 

I fattori esterni sono elementi non controllabili e sui quali non è possibile agire direttamente. In questo caso, si tratta di saper identificare le condizioni positive presenti nel contesto d’intervento per sfruttarle a sostegno della strategia che si intende realizzare. Allo stesso tempo, sarà necessario individuare le minacce e i rischi presenti al fine di monitorarli costantemente nel corso della realizzazione della strategia d’intervento e mitigarne gli effetti negativi.

VANTAGGI ED ESEMPIO APPLICATIVO

L’analisi in questione serve a:

  • Evidenziare i principali fattori, interni ed esterni al contesto di analisi, in grado di influenzare il successo di un programma/piano
  • Consentire di analizzare scenari alternativi di sviluppo
  • Supportare l’impostazione di una strategia coerente rispetto al contesto su cui si interviene

In altre parole, l’analisi SWOT consente di identificare le principali linee guida strategiche in relazione ad un obiettivo globale di sviluppo economico o settoriale ed è di supporto alle scelte, rispondendo ad un’esigenza di razionalizzazione dei processi decisionali.

Si propone di seguito un semplice esempio di applicazione della SWOT Analysis riguardante l’impiego delle tecnologie innovative in un’organizzazione.

 

PUNTI DI FORZA

  • Tecnologie sempre più all’avanguardia grazie alle continue attività di R&S
  • Apertura nuovi mercati
  • Soddisfazione di nuovi bisogni
  • Efficacia ed efficienza

PUNTI DI DEBOLEZZA

  • Non tutti sono uniformemente attrezzati
  • La dotazione di strumenti tecnologici è in fase di potenziamentoù
  • La partecipazione delle persone all’utilizzo risulta ancora limitata

OPPORTUNITA’

  • Finanziamenti comunitari e/o nazionali per lo sviluppo di tecnologie innovative, soprattutto nel campo del sociale
  • Ampliare le tecnologie tipiche dell’integrazione con nuove tecnologie a vantaggio dell’inclusione (come possibilità di innovazione sociale)

MINACCE

  • La progressiva riduzione delle risorse economiche limita l’incentivazione
  • La tecnologia considerata come finalità e non come mezzo/strumento per raggiungere un’innovazione

 

Dall’esempio proposto si notano bene quali possano essere i vantaggi e gli svantaggi dell’impiego delle tecnologie. Numerose aziende ancora faticano a comprendere quali sono le opportunità che queste offrono; altre, invece, sono consapevoli dei grandi vantaggi, ma non conoscono i rischi, le “minacce” cui si può andare incontro con una scorretta gestione.

La SWOT permette di mettere in luce tali punti, focalizzando l’attenzione sugli aspetti più importanti del tema.

Articoli Recenti