Regal

Nel vortice delle imminenti festività natalizie, sono stato colto dall’improvviso raptus del ritardo – cronico – e della quantomai ripetuta intempestività nell’organizzare i canonici regali. Sebbene oggigiorno possiamo ridefinirci proprietari del nostro tempo grazie agli efficacissimi e-commerce, elementi spartiacque tra il commercio che fu e quello che sarà, la domanda più gettonata in questo determinato periodo è la seguente: cosa posso comprare?

Un interrogativo che diventa ossessione, in virtù di schemi mentali che fuoriescono dal banale quotidiano e riprendono la via maestra del “vorrei-non vorrei- ma se vuoi”. Ebbene, arrivati alla soglia del Natale più strano e compromesso che la mente ricordi, stretto da morse burocratiche e decreti che ci costringono a far meno di un ulteriore posto a tavola, impazza il toto-acquisti.

E se in questo articolo trovaste la giusta illuminazione su cosa comprare? Diamo sfoggio alla fantasia più creativa e volgiamo il nostro orizzonte verso quelli che potrebbero essere ridefiniti “regali innovativi”. Sul web si trovano numerosi elementi futuristici, che non provengono dal domani ma proiettano il nostro macrosistema tra le onde del mondo che vorremmo. Non vorrei scadere nella banalità più assoluta, ma è chiaro che il Natale, almeno per i più piccoli, fa rima con divertimento e spensieratezza. Sarebbe d’obbligo proiettarsi all’interno del mondo virtuale regalato dall’illuminata PlayStation, casa madre per eccellenza del mondo videoludico e che ha lanciato, pochi mesi orsono, la quinta console griffata Sony. Si è partiti dal classico per evitare di fallire, specie quando si parla di più bambini. Ma resta sconvolgente constatare quanto la tecnologia stia assumendo, con sempre maggiore costanza, la forma materiale di desideri apparentemente irrealizzabili. O quasi. Per enunciare un esempio, dato il periodo e le circostanze che ci impongono distanza e riduzione di quei gesti che solo un anno fa ci apparivano banalità cosmica, per le persone maggiormente suggestionate dagli effetti della pandemia c’è la nuova penna igienizzante. Una comunissima biro diviene portatrice sana di amuchina, ricavabile una volta compressa la parte superiore della penna.

Troppo banale? Poco innovativo? Per gli amici e i familiari più fraccomodi, il seguente suggerimento rientra tra quelli da non perdere: su internet, alcune catene di web marketplace hanno messo in commercio gli occhiali per pigri, ovvero modello dotato di speciali lenti a prisma che danno la possibilità di leggere da sdraiato senza dover alzare la testa. Il merito è di un gioco di specchi che permette di vedere anche in una direzione diversa da dove puntano gli occhi, che poi è lo stesso principio usato dai periscopi dei sottomarini.

Una piacevolissima sorpresa innovativa che potreste regalare agli amanti del connubio musica-relax è il cuscino musicale. Questa straordinaria intuizione prevede l’eliminazione delle cuffiette e il diretto collegamento di un dispositivo per la riproduzione musicale: gli altoparlanti integrati all’interno della fodera riprodurranno l’audio fornendo una soluzione molto comoda e pratica per ascoltare musica senza troppe difficoltà.

L’anno che sta per terminare è stato, senza alcun dubbio, complesso per ogni settore produttivo. Anche Wonderlab si accoda all’unanime coro di un pronto rilancio sociale, senza barriere e limiti che ci costringano al distanziamento e alla lontananza, più mentale che fisica. Il nostro team augura a tutti Voi un Natale intenso, da vivere con le persone cui realmente tenete, guardando il futuro non come un semplice punto interrogativo ma con la speranza di tornare ad apprezzare l'agognata normalità. 

Buone feste 

Articoli Recenti