Blog  6

Natale, tempo di regali sotto l’albero e del piacere di stare insieme. Nel trambusto generale che ha caratterizzato le prime festività natalizie “limitate” dagli impedimenti imposti dall’ultimo DPCM, i team delle due aziende Wonderlab e Innovatics si sono abbracciati virtualmente, dando vita alla tombola più stravagante che l’innovazione ci concede attraverso le moderne piattaforme di comunicazione in video call.

Distanti ma uniti: un brindisi particolare (in virtù di alcuni discutibili calici colmi… d’acqua) e un augurio sincero, per un 2021 decisamente più attivo e meno inflazionato da improvvisi lockdown e pandemie ingestibili.

 

La prima tombolata virtuale, che ha visto protagonisti dipendenti e amici delle due startup salernitane, si è svolta all’insegna della goliardia e del piacere di stare insieme. Un abbraccio contagioso che ha rievocato attimi gioiosi vissuti in ufficio, elementi essenziali per chi fa della convivialità e dell’armonia quegli elementi chiave su cui fondare la quotidianità.

 

Via al gioco, quindi. C’è chi stampa le cartelle e chi riscrive a mano in modo decisamente old style. Perché va bene essere innovativi, ma la tombola è tradizione e storia.

Si parte con il tuttofare Dario Guadagno protagonista della virtuale giocata: è lui, infatti, estrattore dei numeri e primattore con la sua poco conforme inclinazione al dialetto nostrano. In suo soccorso, giunge la fida scudiera Marta Peruzzini, napoletana d’adozione e donna verace come poche altre. Il simpatico quadretto regala sorrisi e un pizzico di malinconia: manca tremendamente la possibilità di poter condividere risate e pacche sulle spalle con i fidi colleghi. Ma il tempo vola, sino alla fantomatica tombola schiusa da un oscuro retroscena. Il buon Giuseppe Gatta rivendica l’en plein, ma a soffiargli la vincita più ghiotta è la sorniona Adele Rispoli, che – per mera distrazione – si rendeva conto con un po' di ritardo di avere tutti i numeri della propria cartella. 

 

Sfruttando la tecnologia, anche in tempo di lockdown, abbiamo potuto interagire in tempo reale, in piena sicurezza e dalle nostre abitazioni, nel rispetto delle regole. Si è trattato di una Tombola 2021 unica nel suo genere, un vero e proprio spettacolo dove tutti si sono divertiti riscoprendo il sapore antico di questo gioco che, sia pure realizzato in chiave moderna, rimarrà nella dimensione tradizional-popolare. Si chiude un appuntamento che testimonia la nostra volontà di approcciare nuovamente alla vita di tutti i giorni e che ci ha regalato l’ennesima conferma sulla coesione di un gruppo di lavoro fantastico, con cui sarà sempre bello condividere tutte le emozioni che la vita saprà schiuderci. Come quelle, ad esempio, di una tombolata comune. Giocata non tra colleghi, ma tra veri amici.

 

Articoli Recenti